Via Cesare Balbo n. 43

presso Centro Clinico PADEF

347 547 58 09

dalle 14:00 alle 16:00

Mar - Mer - Gio: 10:00 / 22:00

Orario continuato

Arteterapia

ARTETERAPIA

Da alcuni anni le teorie e pratiche educative, ludiche, terapeutiche e riabilitative hanno messo in luce l’importanza  dello sviluppo delle capacità creative della persona. Da metodologie in cui ci si focalizzava soprattutto sull’aspetto cognitivo di ogni individuo, si è passati ad una visione olistica che valorizza la persona come essere integrato corpo – mente.

 L’arteterapia è uno strumento che permette questa connessione. Si tratta infatti di un insieme di metodologie e tecniche che utilizzano le attività artistiche (pittura, danza, teatro, fotografia, musica, video-art) per il benessere psicofisico e la crescita della persona nella sfera emotiva, cognitiva e relazionale dell’individuo.

“Attraverso l’arteterapia si ha la possibilità di attivare risorse che tutti possediamo: la capacità di elaborare il proprio vissuto, dandogli una forma, e di trasmetterlo creativamente agli altri. Si tratta di un processo educativo, laddove “educare”sta per educere, “portare fuori: far emergere la consapevolezza ed una maggior conoscenza di sé mediante la pratica espressiva, l’osservazione ed il confronto.” (dagli Atti del Convegno Nazionale sulle Arti Terapie nella scuola – Carpi, 2001).

Alcuni principi chiave del metodo arteterapico:

– i manufatti, le immagini,i movimenti corporei veicolano pensieri ed emozioni e diventano simboli comunicabili, utili strumenti di mediazione tra l’utente e l’arteterapeuta.

– la metodologia è essenzialmente esperienziale per mettere in contatto diretto tutti i partecipanti con i molteplici canali della propria modalità di espressione e la creatività di ciascuno.

– l’attenzione non è rivolta all’addestramento artistico ma alla decodifica del linguaggio scelto come specchio delle vicende interne e relazionali, dando la possibilità alla persona di trovare soluzioni nuove e creative.

– gli incontri avvengono in un contesto protetto, accogliente e capace di contenimento, in cui l’attività viene facilitata dalla relazione fra l’arteterapeuta, i singoli partecipanti e il gruppo.

 

OBIETTIVI

Mettendo in gioco il corpo a diversi livelli (psico-corporeo, senso-motorio, affettivo-emozionale, cognitivo-simbolico) e coinvolgendo l’individuo nella sua globalità, l’obiettivo principale è quello di recuperare e valorizzare il senso dell’identità e l’unità psico-corporea, per utilizzarli come risorse personali.

Fra gli obiettivi specifici di ogni attività di laboratorio si possono affrontare alcune tematiche quali la prevenzione della discriminazione e del bullismo, l’educazione alla diversità e al rispetto, l’educazione alle emozioni, l’orientamento e consapevolezza di genere, i temi universali dell’esperienza umana (es. solitudine e condivisione, forza e fragilità, i sogni…)

Ogni incontro di gruppo è caratterizzato dalle seguenti fasi:

  1. Riscaldamento motorio, emotivo e relazionale al fine di creare un clima di accoglienza e di fiducia
  2. Esplorazione, in cui viene affrontato il tema centrale dell’incontro
  3. Integrazione o momento conclusivo di consapevolezza e rielaborazione verbale

L’arteterapia è uno strumento che uso anche nella terapia individuale e di coppia modulandolo a seconda dei bisogni delle persona. In terapia diventa una porta di accesso alla persona e alla scoperta di sé.

Dal 2012 conduco laboratori di Arteterapia nelle scuole superiori, in associazioni e in ambito privato con bambini, adolescenti ed adulti.